Cartamoneta.com S.r.l. - Banconote italiane da collezione

LA VOSTRA SODDISFAZIONE E' IL NOSTRO MIGLIOR PREMIO!
in regalo su ogni ordine

in regalo su ogni ordine

Guida : Consigli utili per i collezionisti di banconote italiane in lire

Consigli Utili

 

Totò e De Filippo in "La banda degli onesti"Collezionare banconote italiane è al tempo stesso un investimento e una passione. Tanti motivi possono invogliare l’inizio di una collezione: molto spesso il fattore scatenante è rappresentato dai ricordi che la “vecchia” Lira trasmette con numerose banconote di estrema eleganza. In altri casi è la semplice passione per la Storia della nostra Nazione a provocare il desiderio di possederne delle testimonianze concrete. Per altri, invece, una collezione può rappresentare un semplice investimento. Qualsiasi scintilla faccia nascere la passione per la cartamoneta italiana, occorre intraprendere quest’affascinante viaggio con le dovute precauzioni o, almeno, conoscendo alcuni piccoli “segreti”.


Il Mercato

Il collezionismo è un campo quasi unico e poche sono le somiglianze con altri settori: i beni oggetto di compravendita non sono stati prodotti per il collezionista, ma nascevano per assolvere a una specifica funzione; solo in un secondo momento sono divenuti oggetto di collezione. A tutti gli effetti il collezionismo di cartamoneta italiana è un esempio limpido di Libero Mercato, in cui i prezzi dei beni sono stabiliti esclusivamente dalla mutua interazione tra venditore e acquirente e gli effetti delle decisioni dei singoli sono descritti dalle naturali leggi della domanda e dell’offerta. La conoscenza del mercato è propedeutica per fare buoni affari.


Stato di Conservazione

1000 LireOgni banconota ha un valore legato allo stato di conservazione: meglio è conservata è più elevato sarà suo prezzo. Non si può analizzare una banconota esclusivamente per la rarità, per il prezzo o per la conservazione. L’insieme dei fattori determina “l’appetibilità” del biglietto. E’ utile confrontare i biglietti e imparare a distinguere le linee guida e le caratteristiche che contraddistinguono gli stati di conservazione.


Tendenze del Collezionismo

Negli ultimi anni, complice la crisi economica, si è allargata la forbice dei prezzi premiando maggiormente gli esemplari in alta e altissima conservazione. In particolare, i biglietti in FDS sono oggetto del desiderio di un numero maggiore di collezionisti, che non mirano solo a possedere l’esemplare mancante, ma ad averlo in ottimo stato di conservazione. E’ utile seguire gli andamenti del mercato, consultando cataloghi cartacei e siti web ed essere lungimiranti.


Restauri

100 LireLe banconote, come molti oggetti antichi, possono essere restaurate e diverse sono le modalità del restauro. Si potrebbe discutere approfonditamente dell’argomento in altra sede. In generale, il restauro di banconote rare, in conservazione molto bassa, è una pratica diffusa e convenzionalmente accettata. Esistono alcuni collezionisti che preferiscono avere in collezione esclusivamente biglietti non trattati. Per i commercianti è divenuto impossibile operare con sole banconote naturali. In sintesi, il restauro è una pratica lecita, è però importante che siano specificati dal venditore i tipi di trattamenti che la banconota ha subito.


Completezza della Collezione

All’atto della vendita di una collezione ha maggiore rivendibilità una raccolta completa nella sua tipologia. L’acquirente, collezionista o commerciante, cui si propone l’acquisto di un lotto compra più volentieri una collezione di banconote che include anche esemplari rari.


Conservare i Dati

Un buon collezionista dovrebbe sempre tenere memoria di alcuni dati relativi alle proprie banconote. Sembrano poco importanti, ma le seguenti informazioni possono essere utili in molte circostanze:

1 - Dati della banconota (Taglio, descrizione, decreto e numero di serie)
2 - Prezzo di acquisto
3 - Venditore
4 - Data acquisto

Ci si può aiutare con programmi informatici di archiviazione dati (es. excel). In questo modo si potrà ricordare all’atto della vendita quanto si è investito, sarà possibile denunciare eventuali smarrimenti o semplicemente rendere più semplice il lavoro di catalogazione a chi dovesse ricevere in dono oppure in eredità la raccolta.


Protezione

Le banconote non richiedono particolari cure di manutenzione. Tuttavia, si consiglia di conservare le banconote in luoghi poco umidi e non esposti a fonte luminosa continua e diretta. Sono disponibili molti raccoglitori e bustine, specifici per collezioni di cartamoneta.


Dopo queste dovute premesse auguriamo Buona collezione a tutti!

Leader nel Settore Banconote Italiane